Enter

IX FESTIVAL DIGITALE IMPERIA

Riccardo Leto| 27 apr 2014| 1 comment | Notizie

DSCN5711_aConclusa ieri 26 aprile 2014 la IX edizione del Festival digitale di Imperia. Sul palco tanto attori, registi e protagonisti. Dei 32 Silver Frame in palio quello per il  “Miglior Attore” se lo è aggiudicato Tony Sperandeo per il quale ripercorrerne la carriera significa ripercorrere la storia di quel cinema italiano dedicato alla ricostruzione storica ed agli atti di accusa contro lo Stato italiano, spesso dimostratosi impotente ed
inerme davanti alla criminalità organizzata siciliana.

Il Premio alla carriera è stato assegnato quest’anno a Francesco Pannofino, nato in Liguria, a Pieve di Teco, uno dei personaggi più amati e seguiti del Cinema e della Televisione che s’è intrattenuto sul palco per eseguire una canzone da lui scritta e dedicata ad Imperia, città dove, giovanissimo, aveva vissuto, prima di trasferirsi a Roma.

Il premio Televisione di Qualità è stato assegnato alle Iene, programma televisivo di intrattenimento che va in onda dal settembre ’97 su Italia 1. A ritirare il premio, sono saliti sul palco Nadia Toffa e Mauro Casciari.
Il Premio alla TV di innovazione è stato consegnato a “Pericolo Verticale”, trasmissione prodotta e condotta da Simone Gandolfo, regista e attore imperiese, e Luca Argentero, unico assente ieri sera in quanto impegnato nella trasmissione C’è Posta per Te con Maria De Filippi, ma che ha inviato un messaggio filmato.
Serata importante anche per il sottoscritto che ritira il suo secondo premio in questa manifestazione dopo 5 anni da quel di “Brokers eroi per gioco” come miglior film. Un premio diverso, invece quest’anno, assegnato per il miglior documentario naturalistico: ” Tanzania” del regista Aldo Gaido.

Per questo lavoro ho partecipato con un voice over accompagnando le bellissime immagini realizzate fra leoni, elefanti e la natura selvaggia.

Un grazie a tutta la squadra che ha creduto in me e al regista Aldo Gaido.

Un ringraziamento particolare alla redazione del Festival e al suo direttore Fiorenzo Runco.

 

ccomments

  1. Mario | 27 apr 2014 alle 21:29 | Reply

    Bravo Riccardo…. speriamo che si accorgano del Tuo talento anche come Regista e sceneggiatore.

/Leave a Comment